Colidio trascina l'Inter Primavera al trionfo in Supercoppa Italiana: Roma battuta 2-1

Va all'Inter il primo trofeo stagionale per la categoria Primavera.

Una doppietta per far conoscere a tutti la sua classe e per non far rimpiangere all'Inter il grosso investimento fatto in estate per portarlo a Milano: Facundo Colidio è il protagonista assoluto, l'uomo copertina della Primavera nerazzurra che ha appena conquistato la Supercoppa Primavera contro i pari età della Roma. Il gol manda in apoteosi la panchina nerazzurra, la Roma prova il forcing finale ma ottiene solo l'espulsione per proteste di Marcucci: l'Inter alza la Supercoppa, ai ragazzi di De Rossi resta la consolazione di aver disputato una grande gara. Colidio? Ha qualità, voglia e fame di sacrificarsi.

Ha perso la coppa per due gol di un giocatore (Colidio) che è costato tanto: Ben vengano gli investimenti nel campionato Primavera. Nel secondo tempo però siamo venuti fuori bene.

Per i giallorossi, provvisorio pareggio di Marcucci al 7'.

Facundo Colidio nasce il 4 gennaio 2000 a Rafaela in Argentina, nella provincia di Santa Fe: ed è proprio qui che inizia a muovere i primi passi da calciatore, prima nel ruolo di portiere e poi in quello di attaccante, decisamente migliore per le sue caratteristiche.

Il match è rimasto gradevole ma non ha registrato altre reti nei minuti regolamentari, scivolando così ai supplementari.

Per ultimo, sempre a Inter TV, ha parlato il capitano Manuel Lombardoni: "Il risultato dell'anno scorso è stato pesante ed è stato uno spunto per darci la carica per vincere questa partita". E quando tutto lasciava presagire i calci di rigore, a due minuti dal termine dell'extra-time ci ha pensato ancora Colidio a chiudere i conti. "Sono contento perché ho fatto tutta la trafila nell'Inter, sono contento di essere tornato e di poter dare una mano ai più giovani". A disp. Tintori, Dekic, Nolan, Schirò, Corrado, Gnoukouri, Gavioli, Zappa, Mutton.

Roma: Romagnoli; Bouah (119' Besujen), Cargnelutti (86' Ciofi), Ciavattini (C), Valeau; Riccardi (81' Masangu), Marcucci, Sdaigui; Meadows, Celar, Antonucci.

Recupero: 2′ - 4′ - 0′ - 2′.


Popolare

COLLEGARE