Palermo, smantellato un commando di rapinatori Assalivano autotrasportatori di tabacchi, 13 arresti

Palermo sotto assedio grazie ad un blitz dei carabinieri cominciato oggi alle prime luci dell'alba.

A Palermo era diventata un'abitudine, una razzia sistematica: una banda di rapinatori aveva preso di mira i trasportatori di tabacchi dando inizio a rapine progettate "scientificamente", furgone dopo furgone, con tanto di sequestri di persona temporanei dei conducenti.

In totale risultano 9 le rapine effettuate, di cui 2 consumate con una refurtiva di un valore potenziale di quasi un milione di euro.

I Carabinieri messo fine ai furti che avvenivano con le tecniche di un vero e proprio "commando" messo in piedi da una struttura solida e articolata che operava delegando, tra gli affiliati, ruoli e competenze come pianificazione dei colpi, furto di mezzi idonei utilizzati per gli sbarramenti stradali, immobilizzazione e sequestro delle vittime, sottrazione e successiva ricettazione della merce. L'accusa di cui devono rispondere è di associazione a delinquere finalizzata al compimento di rapine. La cosiddetta "banda delle bionde" composta da rapinatori specializzati negli assalti ai furgoni è finita in manette. Su richiesta della Procura della Repubblica il Giudice per le indagini preliminari ha emesso nove ordinanze di custodia cautelate in carcere e altre quattro ai domiciliari.


Popolare

COLLEGARE