Nuoto, Europei 2017 vasca corta

"Agli Europei in vasca corta di Copenaghen - nella prima uscita internazionale da centista dopo avere abbandonato i 200 stile, conquistato l'oro ai Mondiali di Budapest dello scorso agosto - Federica Pellegrini chiude settima in 52" 97 nella gara vinta dall'olandese Ranomi Kromowidjojo (50" 95) davanti alla svedese Sarah Sjoestroem (51" 03) e alla danese Pernille Blume (51" 63). Vittoria come da pronostico per il pazzesco russo Vladimir Morozov (20.31), secondo il britannico Benjamin Proud (20.066). Record italiano anche per lei: superata Alessia Polieri (2'04 " 37) con un 2'04 " 22, mentre il gradino più basso del podio spetta a Lara Grangeon in 2'04 " 31.

Luca Dotto al contrario ha espresso la sua gioia ai microfoni di Rai Sport. L'ucraino si è infatti piazzato in prima posizione in 14'14 " 59, lasciando ben 8 secondi a Greg che ha fatto registrare il tempo di 14'22 " 93: la prima parte di gara sembrava in totale controllo dell'azzurro, ma poi Misha ha preso il sopravvento e la pressione da dietro di Christiansen ha costretto Paltrinieri ad accontentarsi. Questo era il grande obiettivo e Federica l'ha centrato: adesso il gioco si fa davvero difficile, perché in campo europeo ci sono alcune fenomenali velociste che sono sulla carta ampiamente favorite rispetto alla Pellegrini sui 100 metri (in vasca corta sono quattro vasche). Sapevo di valere la medaglia, non pensavo di dovermi superare, ma sono andato oltre quello che mi aspettavo.


Popolare

COLLEGARE