Liberia - La radio di Stato annuncia: "Nello spoglio, Weah è in testa"

I GOL - E, in attesa di conoscerlo a fondo come politico, vogliamo ricordare il Weah calciatore, con i suoi 10 gol più belli realizzati con la maglia del Milan. I lunghi cavilli legali hanno portato ad alcuni cambiamenti nel voto e molta ansia. Si tratterà della prima transizione democratica fra due presidenti eletti nel Paese dal 1944. Un'aspettativa che, già allora, il neopresidente sentiva come sua responsabilità: " Mio padre William e mia madre By si erano separati e se n'erano andati lontani - diceva ricordando la sua infanzia-.

Chiunque sarà il nuovo presidente della Liberia (a lungo considerata un Paese estremamente instabile e pericoloso), si troverà a dover affrontare e gestire una situazione estremamente complicata. Due anni dopo si è candidato per la prima volta alla presidenza del Paese ma è stato sconfitto dall'attuale capo di Stato, Ellen Johnson Sirleaf. Alle urne si sono recati circa 2,2 milioni di elettori. "Invitiamo Boakai ad ammettere la sconfitta e congratularsi con George Weah", le parole di Morlu.

George Weah nel primo turno ha vinto con il 38,4% dei voti e si è poi alleato con diversi candidati sconfitti. "Se la Liberia ci riuscisse, sarebbe una vittoria per il paese, per l'Africa occidentale e per l'Africa in generale". E con quelle scarpe rosse diventate subito icona: a metà anni '90, in qualsiasi campetto di provincia, almeno 3 bambini su 11 indossavano scarpette di quel colore. Durante la campagna elettorale Weah ha promesso istruzione gratuita dall'asilo alle superiori, nonché l'accelerazione nella creazione di posti di lavoro. L'avvicendamento è in programma per il 22 gennaio.

Con lui si erano già congratulati dopo i risultati del primo turno gli ex compagni di squadra rossoneri Marcel Desailly, Paolo Maldini e Demetrio Albertini.


Popolare

COLLEGARE