Giudice sportivo: una giornata di squalifica a Immobile, mentre Tare…

La prova provata si è avuta proprio oggi, allorquando il Giudice Sportivo ha mitigato evidentemente la forbice tra la sanzione e la violazione commessa dal calciatore della Lazio, intervenendo in maniera decisa in favore di quest'ultimo. Sotto la lente d'ingrandimento soprattutto la discussa gara Lazio-Torino con l'espulsione di Ciro Immobile e un rigore non concesso alla Lazio per fallo di mani di Iago Falque.il Giudice Sportivo ha stabilito di comminare una giornata di stop all'attaccante biancoceleste e 10mila euro di multa. Secondo l'arbitro, infatti, "la condotta sanzionata si è tradotta in un contatto avvenuto di striscio non connotato da violenza e comunque senza alcuna conseguenza fisica per il calciatore avversario". La condotta di Immobile è stata ritenuta antisportiva, ma non violenta, anche sulla base del referto arbitrale e dopo la precisazione dello stesso direttore di gara al giudice sportivo.

Immobile, come già anticipato, salterà la partita contro l'Atalanta. Per quanto riguarda le ammende alle società, comminata una sanzione di 15.000 euro al Napoli (lancio al termine del match, all'indirizzo degli Ufficiali di gara, di oggetti di vario tipo) e 10.000 euro all'Hellas Verona (lancio nel recinto di gioco di oggetti di diverso tipo, durante il corso della gara e al termine della medesima).

Oltre a Immobile, è stato fermato anche il d.s. della Lazio, Igli Tare, reo di avere "assunto al termine del primo tempo, nel sottopassaggio che adduce agli spogliatoi, un atteggiamento intimidatorio nei confronti del direttore di gara rivolgendogli, in più occasioni, espressioni gravemente irriguardose".


Popolare

COLLEGARE