Notte di sangue a Napoli, sparatoria ai Baretti: colpiti 3 minorenni

Quattro giovanissimi sono rimasti feriti da colpi di arma da fuoco. Notte di sangue in via Carlo Poerio, quartiere Chiaia, 'salotto buono' e crocevia della movida napoletana. A fare fuoco ad altezza d'uomo due persone giunte in sella ad uno scooter. La polizia ha ricostruito la dinamica della vicenda grazie ad alcune telecamere di videosorveglianza. L'atto criminoso sarebbe scaturito dopo una rissa tra due comitive, ma non si esclude alcuna pista.

All'elenco si aggiungono un ragazzo e una ragazza con ferite al volto, provocate da pugni o cadute. Per loro la prognosi è di 20 e 30 giorni. Ferite più lievi alla gamba per un 14enne e per un 18enne, che proprio oggi compie la maggiore età, colpito al braccio. Ora pero' dai coltelli si e' passati alle pistole: l'ultimo episodio e' giudicato "inquietante" dal questore Antonio De Iesu, e si susseguono anche da parte di comitati civici le richieste di un ulteriore giro di vite per garantire notti tranquille. A versare in gravi condizioni il 16enne, ferito all'addome e alla spalla e operato d'urgenza nella notte. Nella zona della sparatoria la Polizia ha recuperato sei bossoli, provenienti da due armi diverse, impugnate dai due giovani che hanno sparato dallo scooter. "Valuteremo la possibilità di nuovi interventi e di nuove organizzazioni di contrasto di un fenomeno così complesso".


Popolare

COLLEGARE