Neonato morto trovato in un centro rifiuti

Durante le operazioni di vagliatura dei residui, provenienti dalla raccolta differenziata del vetro, è stato trovato il corpo di un neonato in avanzato stato di decomposizione, con un tratto di cordone ombelicale. Sono stati due lavoratori della discarica a intrevederlo tra la spazzatura, chiuso in un sacchetto di plastica. Il corpicino, in avanzato stato di decomposizione, era avvolto in un sacchetto. Ovviamente, i lavori nella discarica si sono immediatamente fermati e sono stati chiamati i carabinieri.

Stavano aspirando i sacchetti dei rifiuti con una macchina quando si sono accorti della presenza del cadavere di un neonato: gli operai della ditta Ecopate hanno subito fermato la lavorazione dei rifiuti per chiamare sul posto carabinieri e Suem. Con ogni probabilità si tratterebbe di una femmina. Sarà estratto il profilo genetico della piccola vittima, elemento che potrebbe aiutare indagini che però allo stato attuale appaiono comunque molto difficili.


Popolare

COLLEGARE