Inter, Spalletti: "Atalanta fortissima. Nazionale? Fatto epocale, assumersi responsabilità"

- "Sicuramente dispiaciuti. Non stendiamo tappeti alle giustificazioni". Non dobbiamo regalare turni di campionato. Dobbiamo entrare in campo con la stessa forza che abbiamo sempre fatto vedere. Non possiamo crearci distrazioni. le nostre ambizioni non possono includere debolezze.

CARATTERE: "Dimostrare di meritare di giocare per l'Inter passa anche da questi momenti". Se ci fosse questo limite, dove vogliamo andare? Prima in classifica con un punto di vantaggio proprio sull'Inter dopo la vittoria in casa per 3-0 sulla Lazio grazie ai gol di Barrow, Colpani e Melegoni. "Lo stadio funziona e tutto fa sì che la gente partecipi senza perdere altro tempo". A dicembre ci saranno più partite ravvicinate, dobbiamo allargare il numero della rosa dei titolari. Se riusciremo a farli andare dove vogliamo noi, si possono creare degli spazi, ma per farlo devi essere più bravo di loro.

Moro, ma che partita sarà Inter-Atalanta?

NAZIONALE - Si parla anche del momento negativo del calcio italiano. - "Davvero abbiamo bisogno di collezionare opinioni? Ora voglio e devo lavorare bene all'Inter". E' una situazione nuova, non abbiamo in tasca la soluzione. Vediamo le prossime mosse della Federazione. Quando ci sono giocate degli avversari con qualità si accettano. Se fosse confermata, domani sarebbe la sesta formazione consecutiva identica.

Ma questa Inter può puntare allo scudetto? Avremo bisogno di molti altri e bisogna lavorarli nella maniera giusta perché c'è bisogno di tutta la rosa. Domani dobbiamo fare per forza risultato perché le altre corrono forte. Ho già vissuto la seconda squadra in Russia e secondo me funzionava. Introduci poco alla volta i giovani con i grandi. Nell'Inter io sono responsabile: se qualcosa non va bene è giusto che se la prendano con me. Così Luciano Spalletti, allenatore dell'Inter, ha commentato la clamorosa, mancata qualificazione dell'Italia al Mondiale. Se mi chiedete chi vedo bene, dico Ancelotti. Ha anche il consenso di tutti, è una bellissima persona.

Milano - Tutti a disposizione di Spalletti per la gara di domenica sera. "Spero il primo traguardo al quale si aggiungeranno altri". Certo, per il derby avrò un occhio particolare. Io non impongo niente a nessuno. Sappiamo dove siamo e questo basta per stare sereni. Il futuro del calcio è la partecipazione dei tifosi agli stadi.

SINGOLI - A sinistra giocherà ancora Nagatomo, ma le alternative non mancano. L'Atalanta per esempio ha una struttura fisica importante, non ha preso nemmeno un gol su palla inattiva. E Davide ha anche la fisicità. I due allenamenti più duri li ha fatti bene e il ginocchio non si è gonfiato. "Magari gli sembra poco giocare una sola gara a settimana, ne vorrebbe fare due". Questo gruppo è buono, si lavora volentieri insieme, si guarda tutto. Ad esempio questa settimana abbiamo montato un video con le performance dei nostri in nazionale. "I ragazzi fanno bene il loro lavoro e hanno intenzioni dirette e sane".


Popolare

COLLEGARE