Genoa, Ballardini in conferenza: "Contro il Crotone sarà una sfida difficilissima"

Cerchiamo sempre il massimo risultato, poi ogni sviluppo di partita ha la sua dinamica, il Genoa ha avuto la possibilità di approfittare della sosta e cambiare allenatore, non so altro, non ho spunti ulteriori, quindi meglio lavorare su di noi cercando di capire quello che potrà succedere in campo.

Il tecnico del Genoa, Davide Ballardini, commenta così la situazione attuale, nella conferenza stampa di presentazione del match contro il Crotone: "Come sono andate queste prima due settimane di lavoro?"

Crotone già a 12 punti, Genoa a 6, la partita dello Scida ha il sapore dello scontro diretto: "E' una sfida difficilissima ma anche molto intrigante, giochiamo contro una squadra che sa benissimo quello che deve fare, in casa hanno battuto la Fiorentina e mettono in difficoltà tutti".

"Non è importante lo schieramento quanto la disponibilità di ognuno, mettersi a disposizione della squadra". Abbiamo giocatori che possono essere punti di riferimento. Io porto le mie idee, poi queste devono essere supportate dalle qualità dei giocatori. È una gara da fare bene, con testa e cuore, per ultime vengono le qualità tecniche. Sulla formazione ho qualche dubbio ma un'idea di massima ce l'ho. Bertolacci? Ha delle qualità importanti.

Conferenza che continua poi con due parole sui suoi giocatori: "Sta meglio, poi per un attaccante lo sapete basta un niente per cambiare la stagione - riferendosi a Ladapula -. Dobbiamo darci una scossa perché così non va bene".

"I nazionali sono rientrati bene, gli unici indisponibili sono Migliore, Brlek e Salcedo". Ci deve essere un desiderio forte da parte di tutti di cercare il cambiamento. Vale il discorso che ho fatto prima: "le qualità ci sono per tutti, ci vuole però colore e passione".


Popolare

COLLEGARE