Fed: Trump nomina Jerome Powell presidente

Powell, nominato alla banca centrale nel 2012 da Barack Obama, prenderà il posto di Janet Yellen il cui mandato scade a febbraio.

Alla fine di tre mesi di colpi di scena e incertezze, che molti osservatori hanno paragonato a un reality show, Donald Trump ha annunciato la sua scelta per la guida della Fed: Jerome Powell sarà il prossimo governatore della Federal Reserve, sempre che il Senato dia il via libera alla nomina. In Senato i repubblicani hanno una maggioranza di appena due voti ma quanto basta per eleggere Powell. "Dalla crisi finanziaria la nostra economia ha fatto sostanziali progressi". E' un repubblicano ma moderato già membro del board della banca centrale degli Stati Uniti.

Jerome Powell è considerato una "colomba". "È forte, è impegnato, è intelligente", ha detto Trump, mentre lo stesso Powell promette di mantenere l'indipendenza della Fed nelle decisioni di politica monetaria. La sua nomina segna anche un'altra svolta: per la prima volta da 40 anni, un nuovo inquilino della Casa Bianca non ha concesso un secondo mandato a un presidente della Fed nominato da un suo predecessore di un differente partito.

Powell è un avvocato, ex banchiere del gruppo Carlyle, uno dei fondi di investimento più importanti del mondo, il preferito della famiglia Bush.


Popolare

COLLEGARE