Fazio vs. Giletti: la sfida dell'audience premia… Rosy Abate

Più in particolare, Rosy Abate - La Serie è stata vista da 4.920.000 telespettatori con uno share, come dicevamo, del 20,19%.

Una bella pagina di giornalismo quindi quella scritta ieri sera da Giletti e dal suo team all'esordi di "NON E' L'ARENA": grande merito a Urbano Cairo ed a La7 per essersi assicurati la collaborazione di Giletti, ma cosa dire invece dell'inqualificabile comportamento della struttura RAI che mentre firma un contratto faraonico per 4 anni Fabio Fazio traslocato la domenica sera su RAI1 con risultati deludenti mette invece alla porta un grande professionista libero ed indipendente come Massimo Giletti, che costava inoltre infinitamente meno alle tasche dei contribuenti? Le Iene Show su Italia1, dove è stato confermato il nome di Fausto Brizzi come presunto molestatore di molte giovani donne aspiranti attrici, e l'esilarante scherzo organizzato ai danni di Marco Travaglio, ha incollato davanti al piccolo schermo 2.250.000 spettatori con l'11.44% di share.

Su Rai2 il finale di stagione di NCIS 14 ha catturato l'attenzione di 2.071.000 spettatori pari al 7.62% di share mentre il Gran Premio di Formula 1 del Brasile in differita ha ottenuto 1.597.000 spettatori con il 6.75% di share. Rai3 con il film Il pescatore di sogni è stata scelta da 1.130.000 telespettatori (4,34%), e Retequattro, infine, con il film War Horse ha totalizzato 783.000 telespettatori e uno share del 3,43%.

Auditel comunica in una nota che i dati sull'ascolto della televisione di ieri, domenica 12 novembre, "hanno subito un ritardo nell'orario di pubblicazione a causa di un rallentamento riscontrato in un server di produzione Nielsen". "Comunque aspettiamo di vedere i dati, intanto ieri sera mi sono goduto la prima di Giletti che è stata eccellente". "Io lavoro e aspetto.".

"Curioso che sia capitato proprio oggi...", aveva commentato Giletti nell'attesa, a Un Giorno da Pecora su Radio Uno. "Le Iene", ha risposto. Lo ha affermato il Codacons, che sul caso annuncia un esposto all'Agcom. E aggiunge: "Dai vertici Rai mi aspettavo un messaggio, perché la vita cambia ma il rispetto delle persone deve rimanere". L'ex presidente della Camera le ha scritto? "Le giustificazioni di Auditel non ci interessano né ci convincono, perché crediamo che sulla vicenda debba pronunciarsi l'Agcom dopo aver aperto un formale procedimento su quanto accaduto", ha concluso Rienzi. "Sono arrivati tutti, qualcuno forse si è dimenticato, ma sapete, la domenica magari si fa altro.".


Popolare

COLLEGARE