Champions, Chiellini salta il Barcellona: si ferma per un risentimento muscolare

La partita, in programma per stasera, mercoledì 22 novembre 2017, alle ore 20.45 presso l'Allianz Stadium di Torino, sarà quasi decisiva per le sorti bianconere nella massima competizione europea per club. Motivo per cui Massimiliano Allegri non può sbagliare le scelte di formazione. Anche un pareggio andrebbe di lusso però ai bianconeri, mentre una sconfitta con contestuale vittoria dello Sporting contro l'Olympiakos rischierebbe seriamente di complicare i piani juventini in Champions. Una cosa è certa: contro il Barcellona Giorgione non ci sarà. Dovesse propendere per la seconda opzione (al momento la più probabile a quanto pare) il tecnico toscano lascerebbe spazio a centrocampo ad un uomo di sostanza per proteggersi dalle incursioni catalane: Blaise Matuidi. Non è l'unica assenza di rilievo, considerato che all'appello mancherà anche Mario Mandzukic con l'inserimento Douglas Costa sul rettangolo verde. Prima del riposo Dybala fa da sponda per la volée di Cuadrado che calcia troppo forte e alto, al 44' la Joya ci prova in prima persona mancando di poco l'incrocio dei pali. L'ultima chance della prima frazione è sempre per la squadra di Allegri con Dybala che lancia per Alex Sandro, il brasiliano serve ancora il numero 10 che si porta la sfera sul sinistro e calcia, palla alta di poco.

PEGGIORE JUVENTUS: KHEDIRA 5,5 - Qualche calo di tensione a centrocampo per il tedesco.

Barcellona (4-4-2): ter Stegen; Semedo, Piqué, Umtiti, Jordi Alba; Rakitic, Paulinho, Busquets, Iniesta; Messi, Suarez. In avanti il tridente Alcacer, Messi e Suarez.


Popolare

COLLEGARE