Argentina, Messi: "Icardi? Tutte cavolate!". Poi la promessa... 9 08-11

Nonostante il responso medico, sono però aleggiati dubbi sulle reali condizioni del calciatore, che sarebbe stato costretto a restare a riposo non rispondendo alla chiamata della Nazionale Argentina, provocando lo sdegno della critica sudamericana.

Intanto alla stella del Barcellona, ripensando al passato, qualche rimpianto è rimasto. "Sono tutte bugie" ha spiegato Messi in una lunga intervista concessa a Tyc Sport. Russia 2018? Abbiamo sofferto troppo per arrivarci ma non potevamo rimanere fuori e ho sempre pensato che ce l'avremmo fatta. I candidati al titolo sono Spagna, Brasile, Germania, Francia. Non mi piace quello che ha fatto con Icardi, che lo ha chiamato e non l'ha fatto giocare.

Jorge Sampaoli conferma la motivazione dell'assenza di Mauro Icardi dal gruppo della Nazionale argentina che affronterà in questi giorni due amichevoli contro Russia e Nigeria: "Non è qui perché non era nelle condizioni ideali. Io non ho mai messo veti, non fa parte del mio modo di essere", un urlo forte quello che arriva Leo Messi. Rido di tutte le cavolate che ho sentito, qui non c'è gente qualsiasi ma del calibro di Mascherano, Di Maria, Biglia, sono 'figure' nel mondo. Dire che giocano perchè sono amici miei è una mancanza di rispetto verso di me e nei loro confronti.

"Se vinciamo il Mondiale, faccio 50 km a piedi". "Ci fa male, a tutti - aggiunge Messi - Purtroppo il 'Pipita' ha avuto delle occasioni e se la sono presa con lui per questo". Se non hai fiducia in altri che sono stati insieme per 12 anni, come puoi pretendere che Icardi in due partite faccia tutto?


Popolare

COLLEGARE