Alessandro Leogrande è morto all'improvviso a soli 40 anni

Nato a Taranto era scrittore, giornalista e filosofo. Alla sua città aveva dedicato i primi anni di militanza e impegno, politico e intellettuale.

Tema contro il quale ho speso un pezzo di vita e questo pensiero si collega a lui, sicuramente per un libro scritto su questo e la rete ci ragguaglia di un libro scritto nel 2016 "Uomini e Caporali" esattamente venti anni dopo "Cira e le altre, braccianti e caporali". È stato vicedirettore de Lo Straniero, rivista diretta da Goffredo Fofi. Ha iniziato la sua attività giornalistica a Primavera Radio-Radio Popolare Salento. Scriveva per il Corriere del Mezzogiorno e collaborava con Radio Tre. Viaggio tra i nuovi schiavi nelle campagne del Sud, (Premio Napoli-Libro dell'anno, Premio Sandro Onofri, Premio Omegna, Premio Biblioteche di Roma).

Nei suoi libri, ed era così proprio nella sua opera 'La Frontiera', Alessandro ci portava a bordo delle navi dell'operazione Mare Nostrum e pescava le parole dai fondali marini in cui stanno incastrate e nascoste.


Popolare

COLLEGARE