Taleggio contaminato, Esselunga ritira il prodotto dal mercato

L'infezione da Listeria comporta dei problemi gastrointestinali, a volte le persone in salute non sviluppano sintomatologia ma nei soggetti più deboli possono scatenarsi sintomi anche piuttosto gravi, come in anziani e donne in gravidanza. In gravidanza può provocare aborti e parti prematuri. Il prodotto è stato ritirato dalla catena di supermercati Esselunga per la presenza del batterio Listeria monocytogenes.

Esselunga sul proprio sito ufficiale si è rivolta direttamente ai clienti che hanno acquistato il Taleggio Latte Crudo in un determinato periodo è pregato di non consumarlo: "Nel caso in cui il cliente abbia acquistato, tra il 7 e il 28 settembre, presso il reparto gastronomia al banco assistito o al self service il prodotto". La causa è la presenza del batterio della Listeria monocytogenes, che causa l'infezione nota come listeriosi. Si cura con una terapia antibiotica. Intanto il lotto incriminato è stato ritirato dal mercato. Si tratta degli 'Spinaci Millefiori Surgelati', commercializzati in confezioni da 750 grammi. Nel documento ministeriale, datato 29 settembre, si specifica che il lotto 4973 non va consumato e va "richiamato dal consumo". Il prodotto è distribuito in alcune catene di grandi supermercati del Nord Italia. L'antidoto da somministrare, in caso di indigestione, è la fisostigmina. In cima gli spinaci Bonduelle (sui quali il ministero della Salute ieri ha diramato una circolare), che si sospetta contengano foglie di Mandragola, una pianta che può avere effetti allucinogeni. Le analisi dell'Ast (ex Asl) hanno appurato che "i rilievi sono giudicati compatibili con la contaminazione nell'alimento originario di mandragora, erba che può infestare i campi delle coltivazioni di vegetali commestibili". Se pensi che ci sia stato dichiarato il falso e/o siano state commesse delle infrazioni legali, scrivici per poterti mettere in contatto direttamente con l'autore che si assume il 100% della responsabilità.


Popolare

COLLEGARE