Pirelli ritorna in Borsa, la più grande Ipo dell'anno in Europa

Il ritorno a Piazza Affari di Pirelli, due anni dopo il delisting in occasione del passaggio sotto le insegne di ChemChina, non scalda il cuore degli investitori.

Debutto a Piazza Affari per Pirelli, la più grande Ipo dell'anno non solo sul listino milanese, ma in tutta Europa.

Nell'opv dedicata (principalmente) agli investitori istituzionali, Pirelli ha messo sul mercato il 40% del suo capitale, pari a 400 milioni di azioni, raccogliendo quindi 2,6 miliardi di euro.

Il ritorno in Borsa di Pirelli non è stato accolto come si sperava. La società ha comunicato infatti che "non è stato raggiunto l'obiettivo di equity value a cui era subordinata la corresponsione del relativo incentivo". Il cda di Pirelli, in vista della quotazione, aveva deciso di offrire ai vertici del gruppo un maxi bonus pari al 2% del valore del collocamento, vale a dire circa 70 milioni di euro, se il giorno della quotazione fosse stata raggiunta una soglia prestabilita di valutazione minima.


Popolare

COLLEGARE