Le mele di Aism in piazza contro la sclerosi multipla

Domenica mattina, 8 ottobre, i volontari AISM saranno invece alla stessa ora sia in piazza Vittorio Emanuele II, sia presso la Parrocchia San Giuseppe, in via Dogali. Sarà di 2 o 5 euro per ciascuna chiamata fatta sempre allo stesso numero 45520 da rete fissa Wind Tre e Fastweb. Metà dei fondi raccolti andranno a sostegno di un progetto di SM pediatrica, l'altra metà rimarrà alla Sezione Provinciale di Rimini e sosterrà attività di benessere, supporto psicologico e di assistenza alle persone con Sclerosi Multipla. I numeri. In Italia, ogni anno 3.400 persone vengono colpite dalla sclerosi multipla. Alle tante persone che ritengono di essere state sconfitte perché è stata diagnosticata loro la sclerosi multipla, noi continuamo a gridare con forza che con la sclerosi multipla si può convivere, che la ricerca sta dando ottimi risultati e con l'aiuto dei farmaci oggi una persona con sm può continuare a coltivare i suoi sogni.

L'iniziativa di solidarietà, svolta sotto l'Alto Patronato della Presidenza della Repubblica, è promossa da AISM e dalla sua Fondazione - FISM, con il patrocinio di Pubblicità Progresso Fondazione per la Comunicazione Sociale.

La sclerosi multipla pediatrica può insorgere anche prima dei 12 anni di età ed è importante contribuire alla ricerca.

La sclerosi multipla è una patologia cronica, fortemente invalidante, che colpisce il sistema nervoso centrale. Esistono infatti terapie in grado di rallentare la progressione della malattia e di migliorare la qualità di vita delle persone. Dove vanno i fondi raccolti con la Mela di AISM. Ma la causa è la cura risolutiva non sono state ancora trovate. Per questo è fondamentale sostenere la ricerca scientifica: per garantire oggi una migliore qualità di vita, per trovare nuovi trattamenti sempre più efficaci domani, per trovare la causa della SM e la cura risolutiva in un futuro sempre più vicino.


Popolare

COLLEGARE