Italia espelle ambasciatore Corea del Nord

La Corea del Nord, nonostante la decisione con gap di Alfano, non l'ha presa bene. Ecco la nota del Pc: "L'Italia accondiscende agli Usa". Una situazione che potrebbe creare non poche preoccupazioni al nostro paese.

"I contatti tra Washington e Pyongyang sono un elemento di conforto, ma noi abbiamo preso una decisione forte e cioè di interrompere la procedura di accreditamento dell'ambasciatore della Repubblica Popolare Democratica di Corea". Questi infatti ha sottolineato come l'ambasciatore della Corea del Nord dovrà lasciare il nostro paese. L'ambasciatore dovrà lasciare l'Italia.

"Kim Jong-un ha effettuato nelle scorse settimane un ulteriore test nucleare, di potenza superiore a tutti quelli precedenti, e ha continuato con lanci di missili balistici", ha spiegato il ministro. Una scelta potenzialmente rischiosa: vedremo se il famigerato genio strategico di Angelino Alfano sarà in grado di giocare la partita che ha scelto di giocare o ci farà trovare dal lato sbagliato della discussione nell'immediato futuro. Tuttavia, non tronchiamo le relazioni perché può essere sempre utile mantenere un canale di comunicazione. "La nostra presa di posizione è molto forte". L'invio dell'ambasciatore Giampaolo Cantini al Cairo - ha aggiunto Alfano - è stato deciso anche per porre la cooperazione giudiziaria al centro del dialogo con gli egiziani.


Popolare

COLLEGARE