Giornata mondiale della vista, un appuntamento per vederci chiaro

L'iniziativa, promossa dall'Organizzazione Mondiale della Sanità e dall'Agenzia Internazionale per la Prevenzione della Cecità - IAPB Italia, in collaborazione con l'Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti, è stata organizzata in occasione della Giornata Mondiale della Vista per 'educare' ad una maggiore prevenzione in campo oculistico.

L'Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti di Modena ha organizzato la mattina del 12 ottobre in Piazza Martiri a Carpi durante il mercato cittadino la distribuzione di opuscoli informativi e gadget. In questi giorni sulle reti Rai, Mediaset e Sky (info: www.giornatamondialedellavista.it) verrà mandato in onda uno spot sull'argomento. Così si cerca di sensibilizzare i cittadini sull'essenzialità di difendere un bene prezioso come la vista: un patrimonio da garantire a tutti. La quale in Italia si focalizzerà soprattutto su cure, prevenzione e riabilitazione visiva. "Nel nostro Paese la salute visiva deve avere maggiore rilievo nell'agenda sanitaria pubblica, per evitare che al dramma umano della sofferenza si aggiunga un aggravio di spesa sociale per il bilancio dello Stato". Nell'adulto, invece, i problemi più diffusi sono degenerazioni maculari, retinopatia diabetica, miopia degenerativa, distacco della retina e i traumi (la causa più frequente tra i 15 e i 45 anni di età).


Popolare

COLLEGARE