Formula 1, Verstappen attacca: "Derubato dalla decisione"

"Certamente fare lo stesso tempo e trovarsi dietro non è il massimo, sinceramente non so come abbiamo fatto, ma comunque sarò sul lato pulito della griglia e questo mi consentirà di puntare molto sulla partenza", commenta "Iceman" a fine sessione. "Nel caso in cui una vettura esca dal perimetro, il conducente può rientrare senza ottenere alcun vantaggio". E mi stava bene.

Prende le difese del pilota olandese anche il presidente onorario della Mercedes Niki Lauda: "Peggior decisione di sempre della Formula 1, non ha fatto nulla di male. è stato un sorpasso normale". Così il provvedimento deciso dalla direzione gara ha fatto infuriare Verstappen, la Red Bull e non solo. Il pilota olandese, durante il sorpasso a Raikkonen, ha messo tutte e quattro le ruote della sua Red Bull oltre la linea bianca. "Mi sento derubato, ma è stata una guida superba". Qui però si troverà di fronte Kimi Raikkonen: alla vista del finlandese Verstappen capisce che c'è qualcosa che non va e senza dire una parola, in un mix di rabbia e incredulità, lasca l'antepalco, venendo nel contempo informato della decisione dei commissari di gara di penalizzarlo di 5 secondi. Il Gran Premio degli Stati Uniti è ormai alle spalle, così come il mondiale che si avvia alla conclusione: lo spettacolo, però, almeno nelle ultime 3 gare, è assicurato prima di cominciare a preparare la stagione 2018 in cui Verstappen sarà sicuramente uno dei protagonisti. Tagliato il traguardo ero deluso... poi però mi hanno comunicato la decisione dei giudici che mi era stata ridata la terza posizione.


Popolare

COLLEGARE