Di Francesco lancia Karsdorp: un'arma in più per la Roma?

Il meccanismo difensivo sta funzionando... La linea difensiva ha avuto un ottimo atteggiamento, ma è un concetto di squadra quello da analizzare. Non è una vittoria sporca come a Bergamo, certo dovevamo far meglio. Il 22enne terzino olandese voluto da Eusebio Di Francesco e pagato alle casse del Feyenoord 14 milioni di euro più bonus variabili fino a ulteriori 5, domani farà il suo debutto contro il Crotone nella decima giornata di andata di Serie A. Fin qui, Karsdorp è stato una sorta di 'oggetto misteriosò: dopo aver firmato con la Roma un contratto fino al 30 giugno 2022 e aver scelto la maglia numero 26, lo scorso 3 luglio si è sottoposto a intervento chirurgico in artroscopia per una lesione del corno posteriore del menisco esterno del ginocchio destro. Solo contro Atalanta e Atletico Madrid la squadra iniziale è stata riproposta. Col Napoli abbiamo preso un palo e una traversa, col Chelsea abbiamo creato tantissimo.

"Non lascerò nessuno dei due in panchina neanche domani perché da un punto di vista fisico e mentale ritengo possano giocare questa gara". Prima di Bologna valuterò.

Cerco di mettere in campo sempre la formazione migliore possibile perché quando si gioca spesso le situazioni individualmente sono differenti. Sugli adesivi antisemiti in Curva Sud. "Ritengo che sia un'assurdità". Un sinistro fatato che ha ricordato un ex giallorosso come Sinisa Mihajlovic che ieri però era seduto sull'altra panchina e ha dovuto subire la sua punizione per una sconfitta pesante per il Torino. Schick. "Lui deve trovare la condizione adeguata e può giocare in qualsiasi ruolo". Potrebbe essere una sorpresa dove lo metto ma deve ritrovare ancora una buona condizione fisica.

Come prevede l'utilizzo di Florenzi dato il rientro di Karsdorp? In base agli avversari deciderò dove sfruttarlo. "Sarà un valore aggiunto come Schick".

Lotito ha annunciato che organizzerà viaggi ad Auschwitz. "Gerson e Under? Potrebbe essere la partita giusta per vedere in campo uno dei due o magari anche entrambi". Per Kostas Manolas l'obiettivo è quello dei averlo disponibile con il Chelsea. Contentissimo dell'iniziativa, anzi forse ci andrò anche io.

Una valutazione su questo primo quadrimestre alla guida della Roma?

"Una specie di compleanno..." A modo loro e seppur in maniera atipica, sono due registi, figura che attualmente nel centrocampo giallorosso non è prevista. Metodi alternativi per superare il primo pressing senza troppi problemi e di potersi poi distendere, utilissimi per una squadra che ha bisogno di occupare la metà campo avversaria per sviluppare a fondo le sue trame di gioco. Quattro mesi non sono niente, dobbiamo avere continuità di atteggiamenti e di prestazioni. Voti non ne do, ma sono soddisfatto di questi quattro mesi.

Quanti margini di miglioramento ha questa squadra? Mancano alcuni giocatori che non sono entrati in alcuni meccanismi.

De Rossi e Gonalons potranno giocare insieme?

"Domani no, poi vedremo in qualche altra gara".


Popolare

COLLEGARE