Tensioni a Roma tra i movimenti e Casapound

Ancora tensione al Tiburtino III, alla periferia di Roma, dove a fine agosto ci fu un assedio di residenti al presidio umanitario per migranti di via del Frantoio. I militanti di Casapound che volevano partecipare al consiglio sono entrati scortati dalle forze dell'ordine dentro il centro anziani dove si sarebbe dovuta tenere la riunione. Per garantire il regolare svolgimento del consiglio, sono stati predisposti adeguati servizi. Sul posto le forze dell'ordine. Poi l'intervento della polizia in in assetto antisommossa ha diviso di nuovo i due schieramenti. "Ringraziamo le forze dell'ordine per l'impegno profuso che ha garantito la sicurezza dei cittadini", sottolinea il delegato alla Sicurezza della Sindaca di Roma Capitale Marco Cardilli. CasaPound nella sala, gli antifascisti in via del Badile.

Tiburtino III, scontri tra militanti di Casapound e movimenti: un ragazzo ferito a cinghiate

"Il consiglio straordinario è stato annullato a causa di alcune minoranze violente".


Popolare

COLLEGARE