Moto2 Gp Misano: Morbidelli out, Mondiale riaperto. Festa Svizzera: Aegerter-Luthi

La pista intitolata a Simoncelli si colora di rossocrociato con la vittoria di Dominique Aegerter davanti a Tomas Luthi che riapre alla grande il Mondiale.

Possono senza dubbio gioire Aegerter, che torna al successo dopo oltre tre anni, e il malese Syahrin, che ritrova un podio a cinque anni di distanza dal terzo posto nella gara di casa del 2012, corsa come wild card. Non riescono a completare la gara Stefano Manzi, Andrea Locatelli, Lorenzo Baldassarri, Luca Marini, Mattia Pasini e il leader del Mondiale Franco Morbidelli. Ne approfitta un solido Dominique Aegerter che centra una vittoria insperata e, soprattutto, Thomas Luthi che, con i 20 punti della seconda posizione, si porta ad appena 9 lunghezze da Morbidelli.

Morbidelli ha già qualche metro di vantaggio nei confronti di Aegerter e Pasini, quarto è il portoghese Oliveira sulla KTM Ajo, Nakagami e Luthi tengono a bada Baldassarri, settimo. Ottimo quarto Pecco Bagnaia, che nonostante le condizioni difficilissime ha guidato da pilota esperto e non da debuttante in questa categoria. Scattato bene al via, ha recuperato forte su Nakagami e verso metà gara si è rivelato anche il più veloce in pista: ha chiuso quarto, a 21 secondi dal vincitore ma davanti a Binder, Cortese, Quartararo e Simone Corsi. Caduta anche per il neo-acquisto MotoGp Xavier Simeon. Sul circuito di Misano, il pilota della Suter si è imposto sul connazionale Thomas Luthi e sul malese Hafizh Syahrin. Un omaggio molto sentito da parte del pilota dell'Italtrans Racing, che era amico fraterno del Sic fin da quando erano due bambini. Corsi si rialza e chiude ottavo, prima di Pawi e Raffin.


Popolare

COLLEGARE