Lazio, Inzaghi: "Ci eravamo preparati bene, Immobile un trascinatore"

Simone Inzaghi, dopo il 4-1 rifilato al Milan di Montella, è senz'altro l'uomo del momento in Serie A. Il mister della Lazio, ospitato da Pierluigi Pardo nella sua trasmissione Tiki Taka, ha commentato il match disputato all'Olimpico e non solo: "Abbiamo fatto un'ottima partita, il risultato è stato meritato giocando una partita giusta ed interpretata molto bene, stamattina è stato un bel risveglio". Dobbiamo rendere onore a questi ragazzi, perché se lo meritano: questo risultato fortifica le nostre certezze. Anche mio fratello quando ha smesso ha avuto un po' di vuoto, di mancanza.

PIPPO INZAGHI - "Ci siamo sentiti". Sabato - allenandoci alle 18 - sono riuscito a vedere il suo Venezia contro il Bari. Anche Lucas Leiva è stato bravissimo, ma in generale tutti altri si stanno inserendo nel migliore dei modi.

MILAN - "E' normale, un po' di rodaggio ci vuole".

BIGLIA - "E' un grandissimo giocatore, che ho rivisto con piacere". Basta vedere la panchina: vedevo scaldarsi Çalhanoğlu, Kalinic, Bonaventura, tutti insieme. Siamo all'inizio, ma le speranze sono buone. "Ci vorrà un po' di tempo, aspettiamo con i giudizi". Se dovessi scegliere qualcuno della rosa rossonera, probabilmente mi sarei tenuto volentieri Biglia. "Beh, per Totti sarà un momento particolare". L'ho incrociato a Ponza ed era molto contento del nuovo ruolo. "Di Francesco ha buonissime idee, dovrà cercare di farsi capire dalla nuova squadra".

La nefasta - per i colori bianconeri - finale di Cardiff ha rischiato di creare uno scossone dalle proporzioni gigantesche: Massimiliano Allegri ha lui stesso ammesso di aver pensato addirittura alle dimissioni, eventualità poi cancellata definitivamente con il rinnovo del contratto con la Juventus fino al 2020. "È un giocatore giovane, però a dire la verità è il calciatore che in questi miei due anni in A ha impressionato di più". Un trend che va invertito immediatamente. Avendo centrato con merito l'Europa League sarà più complicato, avremo meno tempo per preparare le partite e allenarci.


Popolare

COLLEGARE