Inter-Spal 2-0, Icardi e Perisic trascinano i nerazzurri

Giornata numero 3 del campionato di calcio di Serie A 2017-18.

L'Inter giocherà contro la Spal e la partita di San Siro verrà diretta dall'arbitro Claudio Gavillucci della sezione di Latina.

Live Inter-Spal, il risultato in tempo reale, la cronaca della partita. Parliamo di Dalbert e Joao Mario. In mezzo Spalletti ha annunciato Gagliardini titolare. La Spal, non avversario improponibile, potrebbe essere un primo reale test per l'ex Caen che dietro alla prima punta può ricoprire tutti i ruli da trequartista.

Inter (4-2-3-1) - Handanovic; D'Ambrosio, Miranda, Skriniar, Dalbert; Borja Valero, Vecino; Candreva, Joao Mario, Perisic; Icardi. L'allenatore fiorentino sfiderà il corregionale Spalletti affidandosi come sempre al 5-3-2, dichiarando di voler giocare la propria partita senza fare barricate.

SPAL (3-5-2): Gomis; Vaisanen, Vicari, Salamon; Lazzari, Schiattarella, Viviani (85' Bonazzoli), Mora (77' Grassi), Costa; Paloschi (65' Antenucci), Borriello. All. A parte Oikonomou, Rizzo e Floccari il resto del gruppo sta bene, quindi ho ampia scelta in ogni settore. L'inter vola al primo posto a punteggio pieno. Nell'era dei tre punti a vittoria l'Inter ha cominciato con tre vittorie solo nel 1997/98, nel 2002/03 e nel 2015/16.

Se proverete a guardare in streaming gratis il match su Rojadirecta, abbandonate ogni speranza visto che il sito è stato oscurato sul territorio nazionale perchè considerato illegale; esistono molti altri siti che offrono lo stesso servizio ma noi consigliamo vivamente di utilizzare i canali tradizionali e soprattutto legali, che offrono la copertura in diretta tv e streaming di Cagliari-Crotone come ad esempio il servizio di Sky Sport che, seppur in pay tv, offre la diretta dell'incontro sia da TV che in streaming sui vostri dispositivi portatili grazie a Sky Go. Prima il pareggio a reti bianche contro la Lazio e poi la vittoria in casa contro l'Udinese hanno permesso alla squadra di Semplici di vivere con grande serenità il ritorno nella massima serie.

La SPAL gioca molto la palla nella sua metà campo esponendosi a dei rischi, questo avviene al 5′ quando l'Inter la recupera al limite dell'area avversaria e Gagliardini di destro manda di poco a lato. "Non contano le situazioni individuali, se un giocatore segna 25 gol ma l'Inter finisce dietro siamo punto e a capo".


Popolare

COLLEGARE