Incidente per Valentino Rossi: frattura di tibia e perone

Secondo alcune fonti Rossi potrebbe essere trasferito nell'ospedale di Rimini.

A maggio di quest'anno, il Dottore era già stato vittima di un infortunio su una pista da cross.

Nel frattempo, a tirargli su il morale, sono arrivati centinaia di messaggi di solidarietà da parte di tutto il mondo dello sport, dagli avversari al presidente del Coni Giovanni Malagò, che su Twitter ha scritto: "Anche in un giorno difficile, ti immagino grintoso e appassionato". Questo è il riassunto di quanto avvenuto ieri sera, quando Rossi si è infortunato cadendo dalla moto e facendosi una brutta botta alla gamba destra. Dopo i primi accertamenti, pare per volontà dello stesso Rossi, è stato successivamente all'Ospedale di Torrette in Ancona al reparto di ortopedia, dove è stato operato nella notte. Le fratture sono tutte traumi importanti e questo è un trauma importante. L'intervento, concluso con successo, è stato eseguito dal Dott. L'incidente fece pensare a un abbandono definitivo della competizione mondiale: Valentino, invece, saltò 4 Gp, oltre a quello italiano, prima di tornare in sella alla sua Yamaha, bruciando i tempi di recupero e mostrando una capacità di ripresa assolutamente fuori del comune. Lo ha affermato il chirurgo che lo ha operato, Raffaele Pascarella, direttore dell'Unita' operativa di Ortopedia e Traumatologia nella conferenza stampa indetta per rendere note le condizioni di salute del pilota.

"Voglio tornare in moto prima possibile". "Valentino mi ha detto che sente molto male". La gamba infortunata è quella destra, la stessa infortunatasi nell'incidente avuto nel 2010 al Mugello durante le prove libere nel tratto veloce delle Biondetti.

"Vi dovrebbe arrivare un comunicato della Yamaha - ha concluso il padre del campione -So che gli devono ancora fare una lastra e temono che ci sia una frattura".


Popolare

COLLEGARE