Formazioni ufficiali Milan-Rijeka: Montella lancia André Silva con Cutrone

Siamo contenti per il risultato ma non per come è arrivato. Già solo questo dovrebbe dare la dimensione di quanto roseo possa essere il futuro di questi due straordinari talenti. E in quel frangente l'allenatore rossonero si è diretto verso Bonucci esultando e urlando con lui, e tenendolo a sé per qualche secondo quasi per rincuorarlo al pensiero delle critiche che lo avrebbero aspettato per il gol messo in rete da Acosty. Il Milan si spaventa e arretra il baricentro e all'ultimo minuto del tempo regolamentare Romagnoli commette un inutile fallo di rigore su Crnic. Mentalmente è doveroso restare in partita fino al triplice e fischio finale, altrimenti anche contro avversari modesti (e il Rijeka non lo era per niente) si rischiano figuracce impreviste e imprevedibili. "No, sono io che devo pagarla a tutti.".

Ieri, contro il Rijeka, con un gol alla Shevchenko, tutto potenza, coordinazione, classe e talento infinito, Andrè Silva ha timbrato il cartellino per la sesta volta in sei partite. Sesto centro in Europa League per il portoghese, già tra i capocannonieri della manifestazione.

Chiaro, come ogni settimana una scelta comporta una conseguente esclusione ma per il Milan visto nelle ultime settimane sono più credibili le speranze da affidare a Silva che le giocate di un Bonaventura fuori forma o di un Suso ancora lontano dalla sua reale dimensione.

Chissà, forse magari perché in campionato Montella lo tiene in panchina?


Popolare

COLLEGARE