El Shaarawy, col Milan per dare segnale

"Penso che il gruppo sia unito e ci siano buone probabilità di far bene in queste ultime due partite di qualificazione, così da affrontare al meglio il play off". Finalmente ripresosi dall'infortunio, sta tornando ad essere quel giocatore determinante che era nel suo primo anno al Milan. Il Milan? E' stato il coronamento di un sogno, vestire la maglia rossonera da tifoso è stato un desiderio che ho esaudito. Domenica sarò una partita molto speciale.

"E' un jolly, lo sarà in tutti i ruoli".

"Non credo, hanno fatto delle scelte ottimali per migliorare la squadra". Ovviamente ci sono giocatori con uno spessore diverso o che hanno più esperienza.

Per dare un segnale forte al campionato ma anche a noi stessi per far capire a tutti che siamo in crescita come collettivo e perché noi ci siamo per i primi posti in classifica. Il primo crocevia stagionale è dietro l'angolo e se si vuole restare aggrappati al treno delle grandi serviranno prestazioni convincenti nel prossimo mese che prevede un mini ciclo (Milan, Napoli, Chelsea, Torino, Crotone e poi di nuovo Chelsea) niente male.

Come fa Dzeko a segnare sempre? . E' un giocatore di fondamentale importanza e lo ha sempre dimostrato. Ha poi parlato di Di Francesco dopo che l'allenatore lo ha pubblicamente elogiato, sostenendo che lo ritiene l'esterno ideale del suo 4-3-3: "Le sue parole mi fanno piacere, è un allenatore capace e con carisma, e noi dobbiamo ascoltarlo. Può giocare anche Florenzi lì". Sarà importante fare bene con la Roma e con la nazionale. Chiusura sul Mondiale che si giocherà la prossima estate in Russia: "Sarebbe un traguardo perché non ho fatto mai fatto un Mondiale e realizzerei un altro grande sogno".


Popolare

COLLEGARE