Champions: Sarri, sono inc... per il gol

Appena dopo l'infortunio, speravo non fosse un problema serio, ma domenica mattina, dopo esami più accurati abbiamo scoperto che era più grave del previsto. Non avevamo concesso niente in tutta la gara ed abbiamo subito un gol e un rigore. E' una partita importante perché nella prima gara di Champions con lo Shakthar abbiamo perso, quindi questo match diventa fondamentale.

Per la sfida di Champions, Sarri ha poi rivelato le sue intenzioni in merito alla formazione che scenderà in campo: "Ci saranno 3-4 cambi rispetto alla sfida di sabato".

Una battuta anche con Marek Hamsik, che ha parlato anche della sua gestione in termini di minutaggio prima di spostare lo sguardo agli obiettivi del suo Napoli: "Non piace a nessun giocatore, ma lo accetto". Tra le opzioni più suggestive vi è sicuramente quella di andare a pescare tra gli svincolati il nome giusto che possa tamponare l'emergenza, almeno fino all'arrivo di Roberto Inglese, previsto per il prossimo gennaio. "Sono tre giocatori che nonostante abbiano grandi doti di realizzazione sono sempre tutti pronti a dare una mano alla squadra, a partecipare alla fase difensiva ed al gioco corale". Poi va capito con quale voglia un giocatore sarebbe rimasto a fare la terza punta.

Di seguito le parole del talento belga: "Io, Insigne e Callejon abbiamo segnato, ma tutti abbiamo dedicato i nostri gol a Milik. E se l'infortunio di Milik non fosse anche colpa di quel manto erboso?"

"Maksimovic? Per me ha fatto una partita di ottimo livello".

L'italo-brasiliano detta i tempi, il regista di un calcio d'altri tempi, ora il playmaker di un centrocampo a tre, un giocatore di qualità ma che sa bene che per vincere ci vuole innanzitutto tanto carattere. Quando il portiere ha respinto la palla, ho visto la porta vuota, mi sono girato e ho tirato.


Popolare

COLLEGARE