Caos Ryanair, Procura di Bergamo apre inchiesta

"Non e' possibile garantire che non ci saranno altre cancellazioni e problemi legati ai tempi e agli scioperi dei controllori di volo", ha riferito un portavoce della compagnia all'AFP.

Nella giornata di ieri anche l'Antitrust è scesa in campo per quanto riguarda il caso su Ryanair. Però va anche sottolineato che Ryanair ha fatto la fortuna di molti giovani piloti usciti dalle scuole di volo a cui ha dato la possibilità di inserirsi nel mondo del lavoro. O'Leary si e' scusato nuovamente per i disagi causati a 315.000 passeggeri, assicurando che Ryanair fara' il possibile e che la situazione e' sotto controllo.

A seguito di un esposto effettuato dal Codacons, la Procura della Repubblica di Bergamo ha deciso di aprire un'inchiesta sul caso dei voli cancellati da parte di Ryanair. La decisione è scaturita dopo l'esposto presentato dal Codacons e il procuratore della Repubblica di Bergamo, Walter Mapelli lo ha accolto in pieno. L'Enac ha convocato il Codacons per il prossimo 25 settembre alle ore 16.30, per valutare le richieste dell'associazione che rappresenta il maggior numero di viaggiatori danneggiati dalle cancellazioni dei voli RYANAIR. Compagnia deve informare circa compensazione pecuniaria cui hanno diritto utenti e risarcire in automatico senza spese per utenti. E' infatti arrivato un ultimatum da parte dei piloti della compagnia aerea, che hanno respinto l'offerta di un bonus di dodicimila euro, ma hanno invece chiesto all'azienda di accettare le loro richieste entro e non oltre venerdì mattina. Non solo. I piloti della compagnia del miliardario Michael 0'Leary hanno posto una serie di ultimatum alla societa'.

L'Antitrust ha aperto un procedimento istruttoria nei confronti di Ryanair "per presunte pratiche commerciali scorrette in violazione del Codice del Consumo". E' quanto risulta dalla lista pubblicata sul sito della compagnia irlandese low cost.

Disagi enormi per passeggeri che avevano acquistato biglietti.


Popolare

COLLEGARE