Aragon: vince Marquez, ma Rossi non molla e arriva quinto

Dani Pedrosa si tiene stretto il secondo posto di Aragon anche se forse, con qualche giro in piu', avrebbe potuto dare fastidio anche a Marquez. "Ha chiuso a mezzo secondo da Vinales che era al 100%, notevole". Dopo la gara di oggi trionfa anche Valentino Rossi, infatti il suo quinto posto vale come una prima posizione: soltanto poco più di 20 giorni fa il pilota ebbe un incidente che gli provocò la frattura di tibia e perone. Ma non tutti hanno voluto celebrare le gesta del "Dottore".

L'arrivo di settembre però ha messo sulla strada della Rossa il suo "Freddy", che però non è un personaggio di fantasia che indossa un maglioncino a righe ed un cappello, ma un fenomeno in carne ed ossa che sfoggia il numero 93 sulla sua Honda. Al contrario, Vinales non è stato puntiglioso nelle prove, ha pagato probabilmente la sua inesperienza a certi livelli: dopo aver girato quasi sempre con la soffice posteriore, in gara ha corso con la dura. Il primo credo abbia fatto qualcosa di straordinario, non solo perché ha recuperato velocemente una condizione fisica tale da permettergli di gareggiare ad altissimi livelli, ma sopratutto perché ha dimostrato al mondo intero che con l'entusiasmo e la determinazione, aspetti che lo hanno accompagnato in queste settimane di duro lavoro con i medici e i fisioterapisti, si possono ottenere risultati che vanno al di là di ogni logica o previsione. Al settimo posto troviamo invece il grande deluso di questa domenica, cioè Andrea Dovizioso. Penso che di giorno in giorno si sentisse meglio.

Impressionante è stata la parola più utilizzata dal ducatista Jorge Lorenzo, con il quale ha battagliato per la leadership nelle prime fasi della corsa: "E' stato impressionante per tutto il weekend". Penso che di giorno in giorno si sentisse meglio.

Una gara appassionante quella di ieri al MotorLand di Aragon, valida per il 14° appuntamento della stagione 2017 di MotoGp. "Anche dopo questo risultato non ci abbattiamo, perché sono convinto che ce la possiamo fare" ha detto Andrea. Nel finale, per entrambi, problemi di degrado: "Valentino è stato molto forte e soprattutto mi ha stupito per quanta determinazione ha avuto all'inizio". Pole a parte (il primato è di Doohan con 58), Rossi si è preso tutti i record della classe regina. Non so, ho faticato degli altri anni.


Popolare

COLLEGARE