Istat: la produzione industriale cresce più delle aspettative

Un buon risultato per il Codacons i dati Istat sulla produzione industriale, che cresce dell'1,1% sia nella media del secondo trimestre rispetto al trimestre precedente sia a giugno 2017 rispetto a maggio.

Corretto per gli effetti di calendario, a giugno 2017 l'indice è aumentato in termini tendenziali del 5,3% (i giorni lavorativi sono stati 21 come a giugno 2016). Nella media dei primi sei mesi dell'anno, la produzione è invece aumentata del 2,2% rispetto allo stesso periodo del 2016. Vola il settore auto, in rialzo del 4,4% rispetto al primo trimestre e del 19,9% rispetto a giugno 2016. Lo comunica l'Istat che nel trimestre precedente aveva rilevato un calo congiunturale dello 0,2%.

A livello settoriale, a giugno rispetto al mese precedente l'indice della produzione industriale registra un incremento del 5,7% per il raggruppamento energia, ed un aumento dell'1,3% per i beni di consumo ed anche per i beni intermedi, mentre ha segnato il passo, con un -0,3%, il raggruppamento relativo ai beni strumentali. "È un settore che sta trainando la produzione industriale anche in questo mese", commentano dall'istituto di statistica.

"Continua la progressiva espansione tendenziale della produzione dell'industria - spiegano i ricercatori dell'Istat - iniziata da metà del 2016" e interrotta solo da un lieve calo a gennaio.

"Finalmente l'industria italiana riparte - afferma il presidente Carlo Rienzi - Dopo anni di crisi in cui tutti i settori industriali hanno visto registrare sensibili riduzioni tra produzione, fatturato e ordinativi, i segnali di una concreta ripresa ci sono tutti".


Popolare

COLLEGARE