Ischia e abusivismo: Protezione civile denuncia

"Infatti, per assicurare un intervento tempestivo, il decreto ha previsto che sia il Capo del Dipartimento della Protezione civile a coordinare tutte le forze in campo impegnate nelle operazioni di assistenza e soccorso alla popolazione". La forza della protezione civile italiana - sottolinea Borrelli - è proprio questa: "essere e fare sistema per dare risposte adeguate alle richieste dei cittadini". Quelle astrattamente possibili sono soprattutto due: disastro colposo oppure omicidio colposo plurimo, in riferimento alla morte delle due donne a Casamicciola.

(Agenzia Vista) Ischia (Na), 22 agosto 2017 Un terremoto di magnitudo 4.0 ha colpito l'isola verde, causando numerosi danni nel Comune di Casamicciola. "Quello che ho potuto vedere oggi è che molte costruzioni sono realizzate con materiali scadenti che non corrispondono alla normativa vigente, per questo alcuni palazzi sono crollati o rimasti danneggiati".

Sono duemila gli sfollati a Casamicciola e altri 600 a Lacco Ameno. "I piani non devono restare documenti nei cassetti, ma vanno rivisti, aggiornati, anche in chiave di formazione". Dopo ore di lavoro, i fratellini Matias e Ciro sono salvi. "Si è parlato di tante cose, dall'informativa alle popolazioni alle lezioni nelle scuole, dal fascicolo del fabbricato alle assicurazioni sui fabbricati, dal rifinanziamento della carta geologica a quello per la microzonazione sismica fino alla necessità di abbattere le case abusive, come ribadito ieri anche dal ministro Delrio".

Sono 2.600 le persone che abitano nelle località più colpite dal sisma, ed è la stima massima fatta dai sindaci nel caso in cui tutte le abitazioni fossero inagibili. Borrelli ha, infine, annunciato che presto si inviteranno i Comuni ad elaborare "i piani di protezione civile oppure ad aggiornarli". Ma è un numero in continuo aggiornamento.


Popolare

COLLEGARE