Francia, Italia all'attacco: acceso faro su Bollorè in Telecom Italia

"Abbiamo chiesto a Palazzo Chigi di verificare se c'è l'obbligo di notifica sull'attività di direzione e coordinamento".

La decisione del governo arriva dopo il cambio ai vertici di Tim, con le dimissioni dell'amministratore delegato Flavio Cattaneo e l'interim a de Puyfontaine, amministratore delegato della francese Vivendi.

Il ministro per lo Sviluppo economico Carlo Calenda minaccia di attivare la golden power, ossia i poteri speciali dello Stato, sull'azienda di telecomunicazioni, che ora ha come azionisti principali i francesi di Vivendi. A proposito della proposta del ministro Calenda di usare la procedura sulla Golden Power, Padoan ha affermato: "ho detto in passato che il problema non è costituito dagli investimenti esteri in Italia, che possono aiutare la crescita e l'occupazione, ma dalla scarsità degli investimenti italiani nel mondo". Nel comunicato diffuso, e visualizzabile in calce, si legge che è stato il ministro dello sviluppo Carlo Calenda a sollecitare l'istruttoria. Facciamo quello che il governo deve fare, cioè applicare le regole che esistono. Com'è risaputo, l'arrocco di Parigi per proteggere il gioiello della sua cantieristica navale potrebbe aver convinto Roma a reagire allo sgarbo di Vivendi, che pur ammettendo "direzione e coordinamento" su Telecom non ha notificato la novità.


Popolare

COLLEGARE