F1, Marchionne: "La Ferrari ha ottime possibilità per vincere il mondiale"

Un eventuale suv della Rossa sarebbe "un prodotto diverso, che non si può comparare con altri dello stesso segmento": lo ha precisato il presidente e amministratore delegato del Cavallino, Sergio Marchionne, che ha rinviato all'Investor Day del 2018.

Dovreste prima spararmi. Ho il terrore che Ferrari perda la sua esclusività.

Il quotidiano Tuttosport aveva anticipato che Steven Zhang, figlio del patron di Suning, oltre a seguire l'Inter è anche un appassionato di motori e vorrebbe sbarcare nel Circus Per ora ci sono state solo parole, ma nessuna azione concreta, tanto più che l'ambizione era quella di entrare nel mondo dei GP già dal prossimo anno. "Verso un altro grande anno", commenta la società. Sono queste le indicazioni che arrivano da Marchionne nel giorno dei conti del primo semestre. Dobbiamo essere come sempre pionieri: "Ferrari è famosa perché ridefinisce i segmenti". I ricavi netti ammontano a 920 milioni di euro, in aumento del 13,5% (+12,8% a cambi costanti), mentre le vetture consegnate sono 2.332, 118 in più (+5,3%), grazie ai modelli a 12 cilindri GTC4Lusso e da LaFerrari Aperta. Si prevedono altresì utili lordi nell'ordine dei 950 milioni di euro che permetterebbero di ridurre l'indebitamento industriale netto dai 657 milioni di euro di inizio anno ai 500 messi nel mirino per fine 2017 dalla casa di Maranello. Ferrari conferma le previsioni per il 2017 con 8.400 consegne e ricavi finali per 3,3 miliardi.

La Ferrari oltre alla Scuderia oggi fornisce la sua power unit ad Haas e Sauber, ma l'indicazione del Presidente lascia intendere che ci sia l'interessamento della FIA ad aprire un tender per allargare il numero dei team presenti nei GP accettando un paio di candidature se i requisiti minimi saranno rispettati, ma al momento non è ancora uscito nessuno alla scoperto.


Popolare

COLLEGARE