WiFi Italia, l'app per navigare gratis sui WiFi pubblici

Nell'era della globalizzazione finalmente l'Italia si adegua dotandosi - da oggi - di una App in grado di connettersi gratuitamente alle rete wifi libera e diffusa - si auspica - su tutto il territorio nazionale.

La cosa più importante è che una volta effettuata la registrazione non sarà più necessario autenticarsi ogni volta che ci si collega a una rete di WiFi Italia, visto che l'account sarà unico e valido per tutti gli hotspot della rete. L'obiettivo è quello di fornire l'accesso gratuito e immediato ad internet in tutta Italia, ma per adesso si parte da Roma, Firenze, Bari, Milano, Prato e dalle regioni Emilia-Romagna e Toscana.

Navigare gratuitamente, ovunque ci si trovi in tutta Italia.

Si tratta della nuova app "WiFi°Italia°it", che sarà attiva da domani, subito dopo la presentazione ufficiale che avverrà in occasione del convegno "WiFi°Italia°it: una rete per fare rete", presso la Sala Spazio Europa della Commissione europea a Roma, a cui parteciperanno, tra gli altri, il ministro dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, Dario Franceschini, il sottosegretario allo Sviluppo Economico, Antonello Giacomelli, il direttore generale della DG Connect della Commissione Ue, Roberto Viola, il presidente dell'Anci, Antonio Decaro, e il direttore generale dell' Agenzia per l'Italia Digitale (Agid), Antonio Samaritani.

Tutto ciò sarà possibile grazie all'utilizzo di un'app per dispositivi mobili che permetterà a ciascun utente di accedere in maniera trasparente e immediata per usufruire dei contenuti e dei servizi che verranno messi a disposizione.

Quest'applicazione fa parte di un progetto del ministero dello Sviluppo Economico, che ha lo scopo di rendere più accessibili le reti WiFi pubbliche e private, valorizzando in particolare quelle dei posti di importanza strategico/culturale e frequentati anche dai turisti. Come detto, una volta scaricata l'applicazione, basterà registrarsi fornendo alcuni dati anagrafici, un indirizzo email e scegliendo una password.

Offrire nuovi servizi digitali nell'ambito del turismo per "facilitare l'accesso di cittadini e visitatori al patrimonio artistico, naturale e culturale" e per "creare un ambiente fertile per il settore privato all'interno del quale sviluppare applicativi e servizi a valore aggiunto".


Popolare

COLLEGARE