Uccide a coltellate la ex alla vigilia dell'udienza per la separazione

Stando ad una prima ricostruzione, l'operaio, ieri sera alle 21,30, sarebbe entrato con violenza nell'abitazione delle due anziane, che sono consuocere, facendone cadere una a terra, che tuttavia non ha riportato ferite. L'aggressore è un operaio di 56 anni che si sarebbe presentato davanti casa delle due anziane dove sapeva che si trovava la sua ex, una donna di 42anni di origine romena, cercando di farsi aprire e poi irrompendo nell'abitazione. L'uomo ha fatto irruzione in casa e ha preso un coltello da cucina con il quale ha colpito la moglie. La donna, trasportata all'ospedale, è morta stamani alle 6 per le gravi lesioni riportate. L'uomo ha proseguito la mattanza fino a quando la 42enne non è rimasta immobile sul pavimento in una pozza di sangue. Secondo quanto ricostruito dai carabinieri, stava accudendo due anziane in un'abitazione di Montepulciano. Dopo una lunga trattativa telefonica con i Carabinieri, l'uomo infine si è costituito nella Caserma di Montepulciano e ora è agli arresti. Le due anziane donne hanno dato l'allarme e sul posto sono giunti Carabinieri e sanitari del 118. La donna è morta questa mattina alle 6 per le gravissime lesioni provocate dalle coltellate del marito.

Sono poi cominciate le ricerche dei carabinieri che sono riusciti a rintracciare l'omicida nella zona sud di Montepulciano grazie al suo telefono cellulare. Appena consegnatosi in caserma, l'operaio avrebbe solo detto di essersi reso conto "di aver fatto un disastro", soprattutto pensando al figlio (la coppia ha un figlio di 9 anni, ndr).

Da quanto si apprende, subito dopo il delitto l'uomo è fuggito da una finestra.


Popolare

COLLEGARE