Si tuffa per salvare 2 giovani e annega

La tragedia è avvenuta sul litorale di Capaccio, dove la donna - operatrice sociale ad Acerra - aveva accompagnato al mare un gruppo di circa 40 ragazzi. Quando tre ragazzi si sono trovati in difficoltà a causa della corrente, non ci ha pensato due volte a tuffarsi in loro soccorso.

E' morta per salvare i bambini che le erano stati affidati.

Secondo una prima ricostruzione, la donna era arrivata la mattina di sabato 15 luglio in un camping della zona insieme a una quarantina di minori della comunità di tutela per minori di Acerra, vicino Napoli, presso la quale lavorava.

Raffaella era molto conosciuta a Sant'Anastasia. "Sii gentile. Sempre", era questa la frase che Raffaella Esposito Alaia aveva scelto come foto copertina del suo profilo facebook. E, in un tratto di spiaggia libera, si sarebbe tuffata per aiutare due giovani ospiti della comunità in difficoltà.

"Sono sconvolto", - ha detto il titolare del camping che ospitava la comitiva - sono anni che i responsabili e i ragazzi della comunità trascorrono da noi qualche giorno di vacanza. Sono stati tutti trasportati a riva ma, purtroppo, per Raffaella non c'è stato nulla da fare. Quando è stata tirata fuori dal mare, i soccorritori del 118 della Croce Azzurra hanno provato a rianimarla. Stanno bene invece i due piccoli.

Sul posto sono intervenuti gli uomini della Guardia Costiera di Agropoli e i carabinieri di Agropoli.


Popolare

COLLEGARE