De Laurentiis: "Lo scudetto non è più un tabù"

Ancora gelo, più che mai, tra Gonzalo Higuain e il Napoli: motivo del contendere, dopo il clamoroso passaggio alla Juventus dell'estate scorsa, la richiesta dell'argentino per l'ammontare di due milioni e mezzo per premi, contributi ed emolumenti non ricevuti. Il preliminare di Champions League ci aiuterà a riallacciare subito il bel discorso interrotto nel torneo scorso. Iniziai a studiarlo da quella sera e sono fiero di aver puntato su di lui. SARRI – “La nostra strada è già tracciata: continueremo a cercare la vittoria attraverso il bel gioco, andando allattacco. Abbiamo fatto 86 punti: un record che possiamo superare. Anche noi in passato abbiamo puntato su difesa e contropiede: ma è un modo di stare in campo che non dà emozioni. "E sarei stato curioso di vedere dove sarebbe arrivato il Napoli in Champions con lo stesso sorteggio dei bianconeri". "Sulla carta questo è il mio Napoli più forte, spero lo dimostri sul campo". Se nell'urna ti capitano squadre più deboli, è facile andare fino in fondo. "Non si dovrà mettere in discussione la centralità del direttore di gara".

VAR – “Non sappiamo come funzionerà. Le milanesi stanno comprando tanto e la Roma resterà competitiva. "Mi auguro che a decidere sia sempre l'arbitro, altrimenti ci saranno tante di quelle polemiche e casini che Tavecchio dovrà scappare in Australia".

Perchè è finita così male con il Higuain? I primi esperimenti non sono stati certamente di alto livello.

Bocciatura per l'ipotesi Bagnoli per lo stadio: "Non vorrei che dietro ci fossero le pressioni di un altro costruttore o investitore interessato al territorio. Se non sarà possibile ne prenderemo atto, anche se con dispiacere".


Popolare

COLLEGARE