Abu Bakr al-Baghdadi è morto, lo conferma l'Isis

Al Baghdadi è morto: Confermata la morte di al Baghdadi, l'Isis annuncerà a breve il nome del nuovo Califfo. Lo riferisce la tv satellitare irachena al Sumaria che cita fonti a Ninive. Una notizia data in ogni caso con molta prudenza e incertezza, dato che già numerose volte era stato dato per morto: l'ultima volta nel giugno del 2016, quando alcuni report affermavano che fosse stato colpito da uno strike aereo statunitense.

Secondo quanto dichiarato dall'emittente Al Sumaria i vertici dello Stato islamico sarebbero in procinto di eleggere il successore di Abu Bakr al Baghdadi: "Le autorità di Daesh a Tel Afar, diventata la capitale provvisoria dell'Isis dopo la caduta di Mosul, hanno annunciato la morte di Baghdadi e hanno detto che il nome del nuovo Califfo verrà annunciato presto", avrebbe affermato la fonte. La presunta morte di al Baghdadi viene così commentata dal direttore del Tg di La7 Enrico Mentana: "Si attende a strettissimo giro di tempo la conferma diretta da parte dell'Isis della morte di al Baghdadi, con la comunicazione del nome del successore". Secondo la fonte citata da Al Sumariya, "l'annuncio era atteso, perché le autorità dell'Isis, due giorni fa, avevano all'improvviso tolto il divieto di fare riferimento in pubblico alla morte di Baghdadi". Mancano inoltre informazioni sul luogo dell'uccisione di Baghdadi e prove fotografiche. Analizzando le incongruenze, quindi, si è diffusa l'ipotesi secondo cui, con la caduta di Mosul e la notevole decimazione della leadership dell'Isis, si sia aperta una lotta interna per la guida di ciò che resta del Califfato. Gruppetti di miliziani sono ancora asserragliati nei quartieri di Qilayat e Shahwan e nel villaggio di al-Imam, alla periferia della città e a pochi chilometri dalla base militare di Qayyara, dove sono stanziati gli ufficiali iracheni e americani che coordinano l'offensiva. Tra gennaio e metà maggio 2017 sono stati descritti 45 scontri, costati la vita a 426 civili e il ferimento di almeno altri cento.


Popolare

COLLEGARE