Temporali, grandine e frane al Nord

Almeno al Nord, dove per oggi sono previsti forti temporali.

La giornata odierna non è trascorsa indolore al Nord Italia per il passaggio di aria più fresca in quota che ha generato, scontrandosi con caldo e umidità nei bassi strati atmosferici, violenti fenomeni temporaleschi (guarda tutte le notizie qui). Contemporaneamente si è verificato un drastico calo della temperatura. Ieri la Protezione civile aveva emesso un allarme di moderata criticità per maltempo col monitoraggio dei fiumi, in particolare il Seveso e il Lambro, per il transito di una perturbazione atlantica sul centro-nord peninsulare dell'Italia. Sempre nello stesso paese sono caduti alcuni alberi.

Pioggia e grandine nella Bergamasca: allagamenti in valle Seriana, dove si registrano problemi alla viabilità. La strada per Valbondione è stata chiusa a causa di due frane: la prima all'altezza della frazione Grabiasca a Gandellino e la seconda ai dossi di Vabondione.

Forti piogge e una frana, che non ha coinvolto persone, a Chiusa sulla statale del Brennero, nella notte in Alto Adige hanno impegnato per ore i vigili del fuoco. Forti temporali anche in tutto il Trentino Alto Adige, con un deciso abbassamento delle temperature dopo il caldo africano dei giorni scorsi, che in provincia di Bolzano ha toccato i 38 gradi.Le forti piogge hanno causato frane e smottamenti in molte zone dell'Alto Adige. Allagati cantine, garage, vani ascensore e problemi alla rete fognaria, con alcuni tombini allagati.

La Coldiretti lancia l'allarme sui danni causati dall'improvviso cambio del meteo. Secondo Coldiretti il maltempo ha interessato tutta la pedemontana da Valdobbiadene, Miane a Follina fino a Conegliano con danni a colture e frutteti. Le precipitazioni non hanno peraltro scalfito lo stato di grave siccità dei campi perché l'acqua per poter essere assorbita dal terreno deve cadere in modo continuo e non violento mentre gli acquazzoni aggravano i danni.


Popolare

COLLEGARE