Milan, ore decisive per Donnarumma Si tratta per Krychowiak e Keita

"Perché Maldini non ha accettato incarichi nel nuovo club?" Il procuratore del calciatore arriverà a Milano giovedì e si cercherà di trovare una soluzione, se non dovesse andare a buon fine le strade del calciatore e della squadra rossonera si divideranno. Una comunicazione arrivata all'agente, che per tutta risposta, ieri, ha interrotto le comunicazioni (attese) con il club. Ieri, intanto, nell'incontro con il Psg, non sono state presentate offerte per Gigio.

Il Milan continua ad una risposta definitiva nelle prossime ore e nel frattempo ha dato l'ok per la pubblicazione dell'intervista rilasciata da Donnarumma a 'GQ' qualche settimana fa. Un appartamento grande, in cui ci sia spazio per tutti i miei cari, e siccome il centro di Milano è bellissimo è lì che lo sto cercando. "Mi sento pronto". Pronto anche per apporre la firma sul rinnovo?

"Con Mino ed Enzo Raiola [cugino di Mino e, come spiega Donnarumma, il primo a notarlo] e con la mia famiglia formiamo una squadra". Il giorno nel quale il portiere scioglierà le riserve sul suo futuro. Papà e mamma sarebbero probabilmente più tranquilli a saperlo al Milan, dove Gigio è protetto e coccolato, dove è seguito dal fuoriclasse dei preparatori, Alfredo Magni, e dove potrebbe tornare anche il fratello Antonio (ora in Grecia).

La volontà del Milan però è chiara e Marco Fassone ha già da tempo fatto una proposta economicamente più che onerosa di oltre 4-5 milioni annui per convincere il portiere a rinnovare.


Popolare

COLLEGARE