Ischia, nave sbatte contro la banchina durante attracco: 50 feriti

Questa mattina la tranquillità del porto di Casamicciola (Ischia) è stata turbata da un incidente: una nave della Medmar (compagnia privata di trasporti), la 'Maria Buono', stava effettuando le consuete operazioni di attracco, ma nell'avvicinarsi alla banchina il comandante non è riuscito a diminuire la velocità di percorrenza con sufficiente tempismo e l'imbarcazione è andata ad impattare contro il molo. La Capitaneria di porto ha fermato la nave per eseguire degli accertamenti tecnici. La maggior parte di essi è caduta a terra e subito dopo, per la paura suscitata dal forte impatto, si è creato un "fuggi fuggi" generale. Ha ripreso la nave che si accosta, fino a pochi istanti prima dell'impatto: "A un certo punto ho sentito urla che dicevano 'attenzione' 'attenzione' e mi sono spaventato". Lo ha comunicato il direttore dell'ospedale, Roberto Capuano, che sta coordinando i sanitari.

La Guardia Costiera ha interdetto l'ingresso transennando l'area e impedendone la partenza. Errore umano? Guasto tecnico? Fortunatamente, però, non c'erano persone a bordo delle barche. Nell'urto ha impattato contro un palo, per lui un leggero trauma cranico al capo e una ferita al piede.

"C'è stato il panico totale a bordo": spiega Marina Grillo, 47 anni di Napoli, mentre è distesa su una barella all'esterno del Pronto Soccorso dell'ospedale Rizzoli di Lacco Ameno con dolori al collo e alla gamba, rimasto coinvolto nell'incidente nel porto di Casamicciola. "Al momento di alzarmi per avvicinarmi all'uscita c'è stato l'impatto - racconta la donna - e in quel momento è stato il panico a bordo, sono stata investita e colpita da altri passeggeri in fuga sulla nave". Anche la moglie, Rosaria Schioppo, 39 anni di Napoli, è rimasta ferita al ginocchio, alla schiena e alla testa.


Popolare

COLLEGARE