Mille Miglia 2017, partita la seconda tappa da Padova a Roma

La prima delle 450 vetture iscritte, una O.M 665 Superba, partirà da Brescia con destinazione Padova alle 14.30 di giovedì 18 maggio. Un fascino che viaggia insieme a quella carovana, colorata e isolata dal tempo, che Enzo Ferrari sintetizzò con l'arguta definizione di "museo viaggiante": possono partecipare unicamente le vetture che sono state costruite tra il 1927 e il 1957.

In evidenza poi anche un esemplare di Alfa Romeo 6C 2300 Coupé Mille Miglia del 1938, dotato di una carrozzeria firmata Touring, piuttosto competitiva all'epoca e spinta da un generoso propulsore sei cilindri in linea da 2309 cm3 da 95 cavalli a 4500 giri/min, che può spingere l'auto sino a 170 km/h. A ciò si aggiunge la tematica legata agli incidenti stradali, sul quale siamo impegnati”.

Un appuntamento che già da alcuni anni ha permesso al team digital di Mercedes-Benz Italia, attraverso i principali canali e strumenti social, di coinvolgere gli appassionati, aprendo una finestra interattiva sulla Mille Miglia. Anche le prime corse della Famiglia Marzotto furono a bordo di una Lancia Aprilia: si tratta infatti di un marchio storico, molto importante, nonché l'azienda che ha permesso alla Ferrari di avere una grande squadra di Formula 1.

La Mille Miglia a Padova, ed è ancora amore. E la gente, tantissima gente lungo il percorso, sulle strade della provincia e nelle vie e piazze cittadine.

Dopo il controllo e timbro si riparte verso via Emilia Santo Stefano verso Parma.

Un ringraziamento al Consorzio del Formaggio Parmigiano Reggiano che distribuirà a tutti gli equipaggi un assaggio di Parmigiano Reggiano, prodotto simbolo della reggianità. Equipaggi reggiani: N. 47: Carlo Alberto Ovi, su una Amilcar CGSS del 1928, assieme allo svizzero Manoel Jolly Ad Ovi, N. 151 Fabio Becchetti con i colori della Scuderia Tricolore Jaguar HK del 1952, N. 409 Paolo Bucchi e Maria Angela Snelli su Austin Healey 1955.

La partenza dell'edizione 2017 della Mille Miglia si avvicina.

Tanti vip Tra gli oltre 400 tra piloti, gentleman driver, lady e vip che porteranno in gara le più esclusive classic sport cars degli anni 30/50, spiccano i principi olandesi Pierrè e Floris Van Oranje-Nassau; lo chef Joe Bastianich; il cantante Gianni Morandi; l'attrice Anna Canakis; le modelle Jodie Kidd e Diletta Leotta; lo scrittore Richard Ford; i campioni automobilistici Arturo Merzario, Jochen Mass e Keishi Nakano; il manager della Mercedes F1 Toto Wolf e tanti altri personaggi della international high society.


Popolare

COLLEGARE