Lombardo, questo non era il vero Torino

In vista della prossima sfida di campionato contro il Napoli, fissata per domenica alle ore 15, Sinisa Mihajlovic ha presentato la gara nella consueta conferenza stampa pre-match. Dico sempre quello che penso, ma sono leale e onesto con tutti, non porto rancore, ma non mi ritengo nemmeno una persona ipocrita. "Ed oggi li abbiamo aiutati". Ci può stare un intoppo in una stagione come questa, ma prendere cinque gol in casa fa male.

Dubbi solo a centrocampo per il tecnico azzurro dove ci sono due ballottaggi: Jorginho-Diawara e Allan-Zielinski. Abbiamo cercato di essere più offensivo.

Tornando al derby, cosa pensa dei cori che le sono stati indirizzati? Ecco le sue parole: "Ho sbagliato, chiedo scusa e pago". Per quanto riguarda il Napoli, credo sia la squadra che gioca il miglior calcio in Italia. "Non mi fanno piacere, questo è ovvio, ma non ci penso più di tanto". "Si cresce e io cerco di reagire sempre nel modo migliore". L'allenatore ha deciso di non presentare ricorso per la squalifica, dimostrandosi pronto a pagare per i suoi errori: "Non faremo ricorso contro la mia squalifica". Però vorrei precisare che non è vero che ho insultato gli arbitri, hanno scritto cose non vere nel referto. Sono serbo e ne vado orgoglioso.

Baselli non è al meglio e Acquah è squalificato dopo l'espulsione nel derby che ha fatto andare su tutte le furie anche Mihajlovic. Il 4-2-3-1 ci sta dando belle soddisfazioni, è un modulo che dà certe garanzie. "Se per loro è vita o morte anche per noi deve essere una gara fondamentale". A fine anno tireremo le somme, sarò sincero con chi riterrò da Toro e chi dovrà trovare fortuna altrove. Resta il rammarico per la mancata vittoria, però dobbiamo essere orgogliosi per le prestazioni. Abbiamo messo Gustafson sperando di avere più vivacità ma con ogni tipo di cambio questa partita l'avremmo persa. Dopo tre giorni di ritiro gli dissi che era il calciatore che tutti gli allenatori vorrebbero avere. "I giocatori che arriveranno dovranno esprimersi al meglio per i ruoli in cui attualmente siamo un po' carenti". Parleremo anche con lui e decideremo entro quando potrà accettare la clausola.

"Difficile dire come si chiuderà la questione Belotti, se non altro per la presenza di una clausola valida solo per l'estero che permetterebbe alla squadra interessata di portar via l'attaccante, ovviamente solo se il Gallo accetterà la proposta".


Popolare

COLLEGARE