Fognini, finalmente Roma vede chi sono

Il match praticamente finisce qui, Fognini crolla mentalmente più che fisicamente quasi non credendoci più. Nel primo set Zverev ha fatto punti con facilità sia sulla sua prima di servizio sia sulla seconda, mentre Fognini c'è riuscito soltanto con la prima. Chiaro riferimento alla figlia che a breve gli regalerà sua moglie Flavia Pennetta. A fine partita è arrivata anche la dedica a Nina, sulla telecamera ufficiale Fognini scrive "Ciao Nina..." In realtà, il doppio 6-3 finale in un'ora e 18 minuti racconta perfettamente quanto visto sul centrale. Ora che divento papà non giocherò più per me stesso, ma per qualcosa di più speciale. Riguardo al match perso col tedesco, invece, il tennista ligure ha una sola recriminazione: "Ero l'unico italiano rimasto e avrei preferito giocare di sera, ma a Roma se chiedi una cosa, fanno il contrario.". Ne sono felice perchè oltre a essere un grande giocatore è un grande intrattenitore, non a caso il pubblico lo ama molto, è anche un bravo ragazzo. Parliamo di Venus. Ieri invece Murray, che è la prima testa di serie degli Internazionali di tennis di Roma, si è scontrato con l'italiano Fognini. Il Centrale prova a spingerlo quando, con un moto d'orgoglio, l'azzurro riesce a recuperare uno dei due passivi issandosi fino al 5-3, ma una nuova sfuriata di Zverev chiude definitivamente il conto. Detto questo, ricordo a tutti che gli Internazionali di Roma sono un'esclusiva Sky, ragion per cui se avete l'abbonamento ed una tv a portata di mano non dovrete fare altro che sintonizzarvi sul canale 202 all'orario indicato.

La partenza del match è stata bruciante dato che Fabio si è portato immediatamente sul 4-0 grazie a due break. "Ovviamente c'è amarezza perché non sono riuscito a giocare come gli altri giorni, ma bisogna dare merito al mio avversario che ha giocato molto molto bene".

La vittoria contro Murray va celebrata per quello che è, un'impresa: non tutti i giocatori possono vantare un successo contro un numero 1 del ranking ATP, tennista che quella posizione se l'è conquistata con successi a ripetizione sconfiggendo tutti gli avversari più forti.


Popolare

COLLEGARE