Cimitero del Verano profanato da una baby gang di ragazzini

I ragazzini, tutti compresi tra i 13 e i 14 anni, sono stati denunciati per la devastazione di circa 70 tombe.

Interpellati, non avrebbero saputo fornire una spiegazione sul gesto e si sarebbero accusati l'uno con l'altro.

I quattro, tutti romani, sono stati portati in caserma in presenza dei genitori.

I quattro minorenni hanno messo a segno il loro piano vandalico un paio di notti fa, scatenando la loro furia in quattro settori del cimitero del Verano, compreso quello ebraico e il Pincetto. Le immagini mostrano i minorenni intenti a colpire croci, vasi di fiori, stelle di David, lastre in marmo e luci perpetue in vari punti dell'area del cimitero monumentale. L'atto vandalico è stato scoperto durante il consueto giro di perlustrazione che il personale di vigilanza di Ama-Cimiteri Capitolini effettua prima dell'apertura al pubblico.

Sull'episodio indagano i carabinieri della Stazione San Lorenzo, avvertiti di quanto accaduto dai custodi del cimitero. Il Verano è il cimitero monumentale della Capitale e ospita sepolcri di pregio artistico oltre che le rombe di importanti personaggi come Edoardo De Filippo, Vittorio De Sica, Marcello Mastroianni, Alberto Moravia, Alberto Sordi e Giuseppe Ungaretti.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google.


Popolare

COLLEGARE