Spalletti a Milano: Inter o Milan nel futuro?

Nella 32esima giornata di Serie A, la Roma sarà impegnata in casa con l'Atalanta. Sulla sfida di domani: "Pensiamo a vincere: al'andata siamo cresciuti ma non siamo ancora perfetti". In quella partita abbiamo sbagliato il secondo tempo, il finale, non abbiamo sfruttato gli episodi a differenza dei nostro avversari. La partita nasconde insidie perché loro hanno mantenuto il passo per tutto il campionato. Il futuro è quello che andiamo a giocarci adesso.

"Può pesare moltissimo per loro perché è un campione, sarà un vantaggio". Non è detto che se rimangono in Champions questo gli darà problemi in campionato. "E il fatto che abbiano acquistato il Milan dice che loro sono proiettati verso il futuro anche se sarà difficile ricreare un Milan come quello dell'era Berlusconi". Si rischia di avere lo stesso pentimento dei dirigenti del Milan di quando hanno visto Pirlo passare alla Juventus. Mentre se hai meno partite qualcuno può diventare più scontento.

Sul gap con la Juventus: "Loro si sono preparati la strada su tutto, hanno evidenziato una traccia da percorrere all'inizio e la stanno portando avanti nel migliore dei modi. Ci hanno anche tolto dei grandissimi talenti, se noi con i nostro calcio si crea l'interesse a imprenditori di livello mondiale vuol dire che abbiamo una qualità da ascoltare".

Nessun incontro con l'Inter, ma semplicemente una evento di beneficienza a cui Luciano Spalletti ha preso parte. Come è cambiata la Roma in questo periodo?

"Il mio contratto non è nell'uovo di Pasqua".

Palermo: richiesto processo per 14 attivisti M5S per firme false
Sono coinvolti i deputati nazionali del M5S, Riccardo Nuti , Claudia Mannino e Giulia Di Vita e altre 11 persone . Nel frattempo sono stati sospesi dal M5S.

Condizioni di De Rossi ed Emerson?

Luciano Spalletti esce allo scoperto su Gomez: "Il 'Papu' è un campione". Un giudizio su Kessié? Se ci mettiamo i quattro anni all'estero allo Zenit potrebbero essere anche di più.

Restare a Roma con un trofeo?

"Oramai si va in fondo al campionato, se la stimolano i contratti, ce ne sono altri che sono più importanti del mio..." La posizione del toscano nella Capitale, d'altronde, è tutt'altro che solida, con il suo rinnovo di contratto con la Roma nient'affatto scontato.


Popolare

COLLEGARE