Rottamazione, per la proroga si apre la via del decreto

In riferimento agli avvisi per l'adesione al decreto che permette la rottamazione delle cartelle esattoriali, si comunica che la cartella esattoriale viene notificata da EQUITALIA s.p.a. e permette la riscossione dell'importo relativo al mancato pagamento di una sanzione (infrazioni al Codice della Strada e ai regolamenti comunali) e al recupero delle eventuali spese di accertamento e notificazione, più la maggiorazione prevista dalla legge (n° 689/81) di un decimo della sanzione per semestre dalla data in cui è decorso il termine per il pagamento in misura ridotta. Tuttavia, proprio in questi giorni l'idea di inserire la modifica all'interno del Decreto terremoto è stata bocciata dalla Commissione Ambiente della Camera per la non pertinenza con la materia trattata.

La norma, peraltro, stabiliva, inoltre che, riguardo ai contributi previdenziali, anche gli enti pensionistici che non avessero provveduto al versamento degli stessi potessero regolarizzare la loro posizione, con ciò evitando un'inutile partita di giro, coincidendo debitore e creditore sempre con una branca dello Stato.

La proroga della rottamazione cartelle Equitalia 2017, confermata dal MeF dovrà, in ogni caso, essere ufficializzata in tempi brevi: la scadenza per presentare domanda è fissata al 31 marzo 2017 e il decreto dovrà quindi essere emanato nel giro di pochi giorni. La rottamazione concede il beneficio fiscale per il quale il contribuente moroso è risollevato dal pagamento di sanzioni e interessi di mora.

È possibile, purché la rinuncia venga presentata entro il 31 marzo 2017. Si profila con l'intervento del decreto uno slittamento dei termini dal 31 marzo al 21 aprile per la presentazione delle istanze. Il piano dovrebbe ridefinire gli ambiti di competenza e delle Agenzie sulla falsariga delle indicazioni arrivate dall'Ocse e dal Fondo monetario nei mesi scorsi, mantenendo come linee guida gli obiettivi che agendo contemporaneamente su più fronti, dall'abbandono degli studi di settore alla dichiarazione precompilata, stanno progressivamente rivoluzionando il sistema fiscale italiano.

Respinta sfiducia a Lotti con 161 no
I magistrati hanno avuto da me tutta la documentazione, incluse le agende , i miei spostamenti, gli ingressi nel mio ufficio. Lo dice il ministro dello Sport , Luca Lotti , intervenendo sulla mozione di sfiducia presentata da M5s.

Sì ma deve pagare, relativamente ai piani di dilazione in essere al 24 ottobre 2016, le rate con scadenza fino al 31 dicembre 2016.

Si precisa che l'inserimento dei bollettini di conto corrente nella versione dematerializzata non ha consentito in alcuni casi l'esatta definizione dei verbali.

Quasi obbligata la proroga della rottamazione Equitalia: gli sportelli degli uffici dell'Ente di riscossione non riescono ad accogliere tutti i contribuenti interessati a condonare il proprio debito, nonostante i nuovi orari pomeridiani d'apertura. L'ennesima illusione per il contribuente che, qualora decidesse di aderire a Definizione Agevolata, si troverebbe a dover scegliere una tra due alternative: il pagamento in un'unica soluzione oppure il pagamento per un massimo di cinque rate. Le prime due rate sono pari ciascuna a un terzo del dovuto, le ultime due a un sesto.


Popolare

COLLEGARE