Palermo, Baccaglini vede il sindaco "Avremo uno stadio da 35mila posti"

Il nuovo presidente del Palermo prova a fare chiarezza proprio su questo aspetto: "Il convincimento della solidità del gruppo non è affare dei giornalisti, ci siamo confrontati con il presidente Zamparini, con varie istituzioni e con il primo cittadino di Palermo".

Il comune dunque farà di tutto per cercare di dare alla nuova proprietà, impianti sportivi idonei. Il mio auspicio e che la squadra di calcio di questa città possa giocare e giocando possa anche vincere. "Palermo ha un'attenzione mondiale sopra di sé". "Il mio compito - spiega il sindaco - sarà quello di proporre il progetto all'amministrazione comunale e tutto ciò verrà fatto con una visione molto positiva e ottimista".

"Non me lo aspettavo diventasse presidente - ammette Orlando - ma le nostre vite cambiano tante volte. Bisogna assolutamente riconoscere l'ottimo lavoro svolto in questi quindici anni dall'imprenditore friulano". Presenti anche il vicesindaco Arcuri e Baiguera.

"Sono stato stregato da Palermo e dalla sua gente, che mi sembra meravigliosa - ha detto Baccaglini a LiveSicilia - Qui possiamo fare grandi cose, con la forza della verità e grazie all'apporto di tutte le componenti del capoluogo siciliano". "Oggi è un giorno molto importante - esordisce così il numero uno del club di viale del Fante - abbiamo illustrato le nostre idee al sindaco cercando di creare con la realizzazione dello stadio, un punto di riferimento non soltanto per il calcio, ma per tutti i palermitani e per il Sud Italia". Dunque, ci saranno delle modifiche per rendere il progetto totalmente a norma e sarà nostro compito lavorare più nel dettaglio su quelle che sono le infrastrutture che sorgeranno all'interno dello Stadio (area ristorazione, museo etc.). Sulla capacita' del nuovo stadio Baccaglini non si e' sbilanciato: "Analizzeremo le statistiche del bacino di utenza. L'area del Velodromo e' fantastica, a pelle non ci vedo niente di sbagliato, ma dobbiamo dare un po' di elasticita' al progetto". Io ho ribadito a lui quanto ho detto in passato a Zamparini, ovvero che sia presentato un progetto conforme alle regole. Il fondo di cui faccio parte è solido e avrò tempo per dimostrarlo. Baccaglini ha spiegato che a comprare il Palermo sarà una Special Purpose Vehicle (Spv) che sono società, o altro soggetto giuridico diverso dalla banca, costituite per veicolare attività finanziarie cedute da terzi.

"Non butteremo via il vecchio progetto ma lo modificheremo altrimenti diventa una tela di Penelope".


Popolare

COLLEGARE